Leguminosa candidata al premio ITALIVE 2014

italive

"Leguminosa", l'evento organizzato da Slow Food Campania a Napoli dal 7 al 9 marzo scorsi, in collaborazione con Slow Food Italia, Regione Campania, Comune di Napoli, Parco Nazionale del Cilento, Sabox - Formaperta, Salone Margherita e Alfredo Barbaro srl, è stato censito e ammesso alle votazioni per il Premio Italive 2014.

ITALIVE.IT (una iniziativa promossa dal CODACONS con la partecipazione di AUTOSTRADE PER L’ITALIA in collaborazione con COLDIRETTI) informa gli automobilisti su quello che accade nel territorio che attraversano e presenta un calendario aggiornato dei migliori eventi organizzati, anche alla scoperta di eccellenze enogastronomiche.

Le votazioni espresse dai visitatori determineranno il vincitore del Premio 2014 che verrà assegnato e consegnato il prossimo dicembre a Roma.

«Esprimiamo viva soddisfazione per la candidatura ricevuta al prestigioso riconoscimento Italive - dichiara Maria Giovanna De Lucia, componente della Segreteria Regionale di Slow Food Campania e Basilicata. - In attesa di scoprire chi sarà il vincitore, noi continuiamo a lavorare per realizzare un'edizione 2015 che si inserisca nel ricco panorama degli eventi nazionali di Slow Food e che sia sempre più nel segno della sostenibilità ambientale, elemento fondante della nostra Associazione».

Il re del mare incontra la lumaca

california-ischitella

Venerdì 25 Luglio l'associazione Slow Food Agro Aversano - Atellano e l'associazione Cuochi Normanni hanno organizzato una giornata ricca di eventi da vivere sul Litorale Domizio in località marina di Ischitella presso il Lido California.
In questa prima tappa estiva sul litorale domizio saranno proposte:

- degustazioni con i prodotti tipici e i presidi Slow food del nostro territorio, preparati dagli chef dell'alleanza tra i cuochi e i presidi slow food.
- confronti con i produttori della terra, le associazioni e gli operatori della gastronomia attraverso incontri e dibattiti.
- percorsi verso i mercati della terra (vivere la terra con i nostri produttori locali)
- musiche e canti popolari.

Resilienza: la cozza flegrea

Sabato 26 luglio 2014 prosegue il cammino intrapreso dalla Condotta Slow Food Campi Flegrei, attraverso l’eterogeneo territorio flegreo, per scoprire, assieme a quanti si vorranno aggiungere, la fertile terra, il prodigo mare e i suoi custodi resilienti.

In questa tappa, conosceremo la cozza flegrea, mitile di antiche origini, la cui presenza nei nostri luoghi è provata dall’immagine della sua conchiglia incisa sul rovescio di monete, ritrovate a Cuma e risalenti al V secolo a.C. Sarà Bartolo, giovane “cozzecaro”, a parlarci dei tempi e dei sistemi di allevamento della cozza, della classificazione delle acque e dei controlli per la sicurezza delle stesse. Egli, nel mare flegreo, ha deciso di continuare il lavoro che la sua famiglia porta avanti da diverse generazioni, mosso dalla passione e non spaventato dal duro impegno. Insieme a lui, impareremo a distinguere il mitile flegreo e conosceremo il suo allevamento, situato a “Micalasso”, località al largo di Capo Miseno, punta estrema della penisola flegrea. 

Casavecchia Wine Festival a Pontelatone

casavecchia-intestazione

Slow Food Volturno e il Comune di Pontelatone organizzano per sabato 26 e domenica 27 luglio la prima edizione del Casavecchia wine festival, con l’obiettivo di valorizzare uno dei vini di eccellenza del territorio della valle del Medio Volturno, che ha ottenuto recentemente la denominazione DOC “Casavecchia di Pontelatone”.

La manifestazione è patrocinata dall’Ente Provinciale Turismo di Caserta, dall’Associazione nazionale Città del Vino e da Agrisviluppo, Azienda speciale della Camera di Commercio di Caserta. Oltre alla scoperta, degustazione e commercializzazione del Casavecchia D.O.C., il festival sarà un’occasione per presentare al pubblico altri prodotti enogastronomici dei Monti Trebulani, delle Colline Caiatine e di tutta Terra di Lavoro, nonché per organizzare escursioni lungo il territorio del Casavecchia, con visite alle cantine. Nel corso della manifestazione sarà presentata l’Osteria di Terra Madre, che proporrà piatti con prodotti delle comunità del cibo di Slow Food.